stampa | chiudi

Copyright © RIP Srl
Politica energetica internazionale
lunedì 10 maggio 2021


UE, John Kerry al Consiglio Affari esteri di oggi
Timmermans al Solar Power Summit. Simson alla conferenza sulla fusione. Working party su Ten-E. Il 268° numero dell'agenda UE a cura di Sergio Matalucci

Settimana intensa a Bruxelles fino a mercoledì, poi gli impegni si diradano. Al Consiglio tre gli appuntamenti da seguire. Oggi il Consiglio Affari esteri su Balcani occidentali, relazioni transatlantiche e Russia. Probabile anche l'intervento dell'inviato speciale del Presidente per il Clima John Kerry (Link). Domani il Consiglio Affari generali su pandemia e Conferenza sul futuro dell'Europa (Link).

Oggi (Link) e mercoledì (Link) tavoli di lavoro (working party) sull'energia con focus su Trattato sulla Carta dell'Energia e TEN-E.

Da segnalare poi un tavolo di lavoro sulla Ricerca oggi, Coreper I mercoledì (Link).

Il vicepresidente della Commissione con delega al Green Deal Frans Timmermans è, ancora una volta, protagonista della settimana. La sua agenda prevede appuntamenti nei Paesi Bassi, una partecipazione al SolarPower Summit, tavoli sull'agricoltura e un incontro oggi con il primo ministro della Macedonia del Nord Zoran Zaev.

La commissaria all'Energia Kadri Simson è nei Paesi Baltici e partecipa alla IAEA Fusion Energy Conference, mentre il commissario all'Ambiente Virginijus Sinkevicius si occupa di eolico offshore e di diplomazia climatica Ue-Kenia. L'esecutivo europeo incontrerà anche esponenti delle organizzazioni non governative.

Giovedì poi l'appuntamento forse più interessante quello tra la vicepresidente Margrethe Vestager e il ministro all'Energia greco Kostas Skrekas (Link).

Settimana prossima il G7 Clima e Ambiente a cui parteciperà Timmermans (Link).

Il Parlamento europeo discute con il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis e il commissario all'Economia Paolo Gentiloni di RFF. Oggi gli europarlamentari parleranno anche di flussi migratori nel Mediterraneo (Link).

Da non sottovalutare l'udienza pubblica sulla strategia di lungo periodo dell'Ue nei confronti della Russia, in programma oggi. I rapporti con la Russia sono uno degli appuntamenti della settimana (Link).

Rimanendo al Parlamento, la commissione Ambiente (ENVI) vota oggi sul testo della Legge europea sul clima (Link).

La commissione Trasporti (TRAN) parlerà di TEN-T (Link).

Sempre mercoledì un seminario organizzato dalla Florence School of Regulation sui contenuti e le misure che il mondo dell'energia si aspetta dalla proposta della Commissione per delle nuove regole sull'idrogeno (Link).

La settimana passata

Il Coreper ha approvato la Legge europea sul clima (Link). Questo era l'ultimo vero ostacolo. Mancano ora solo le approvazioni formali di Parlamento e Consiglio.

Nella presentazione della revisione della Strategia industriale Ue il vicepresidente della Commissione Dombrovskis ha parlato di "dipendenze strategiche dell'Ue”, spiegando che l'Ue deve "diversificare le catene di approvvigionamento internazionali e stringere partenariati internazionali(Link) e (Link). La nuova strategia impegna la Commissione a "rimuovere le barriere ingiustificate ai PPA aziendali, anche nella prossima revisione della direttiva sulle energie rinnovabili (RED),” scrive WindEurope (Link).

Undici paesi europei hanno chiesto all'esecutivo europeo di non permettere il finanziamento di combustibili fossili nel regolamento TEN-E attualmente in fase di revisione. Interessante l'asse Austria, Danimarca, Germania, Paesi Bassi e Spagna (Link).

Una prima bozza della prossima direttiva dell'Ue sulle rinnovabili vista da Euractiv conferma l'obiettivo del 38-40% dei consumi energetici da fonti rinnovabili entro il 2030, raddoppiando approssimativamente la quota di solare, eolico e altre fonti rinnovabili nel mix energetico europeo entro la fine del decennio. Secondo articoli di Reuters e Politico la Commissione dovrebbe proporre obiettivi nazionali sull'espansione delle energie rinnovabili.

Eurostat ha pubblicato un rapporto con dati sugli approvvigionamenti energetici dell'Ue nel 2020. Il gas è il combustibile fossile che, secondo l'analisi, ha registrato il minore calo (Link).

Eurostat stima che nel 2020 le emissioni di biossido di carbonio dalla combustione di combustibili fossili (petrolio e prodotti petroliferi, carbone, torba e gas naturale) siano diminuite del 10% nell'Ue rispetto all'anno precedente (Link).

Il mondo delle rinnovabili, tra cui WindEurope, sta discutendo di come assicurarsi un supporto europeo nel quadro della nuova direttiva rinnovabili RED II che verrà presentata il 14 luglio all'interno del Fit-for-55 package (Link).

ACER ha pubblicato una guida aggiornata per facilitare il reporting delle transazioni REMIT (Link).

Nei suoi pareri sui progetti di piani per il 2020, l'ACER ritiene che i piani elettricità e gas (sviluppati rispettivamente da EntsoE e EntsoG) non siano sufficienti, rilevando "gravi carenze” e incongruità con il Green Deal europeo (Link). ACER chiede valutazioni indipendenti dei progetti e supervisione degli operatori di rete (Link).

Per quanto riguarda il Tyndp gas, ACER sostiene anche che ci siano "troppi progetti di gas convenzionale - quasi 75 miliardi di euro” (Link).

Le Nazioni Unite hanno pubblicato un nuovo rapporto sulle emissioni globali di metano (Link). "La Commissione europea adotterà proposte legislative entro la fine dell'anno per rendere obbligatoria la misurazione, la segnalazione e la verifica di tutte le emissioni di metano legate all'energia, oltre a misure più ampie per decarbonizzare il settore del gas,” ha commentato la commissaria all'Energia Simson (Link) e (Link).

"Si prevede che l'idrogeno crescerà da meno del 2% di oggi al 13-14% entro i prossimi trent'anni,” ha detto Simson all'incontro sulla sicurezza energetica organizzato dall'Atlantic Council, sottolineando anche il ruolo centrale del continente africano (Link).

In preparazione del summit Ue-India di settimana scorsa diversi sono stati gli accordi in campo energetico e climatico. La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha firmato due accordi per un totale di 425 milioni (Link) e (Link).

La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) ha invece rafforzato i rapporti con la Turchia, anche in campo climatico (Link) e (Link).

Myrto Zambarta è stata nominata capo della rappresentanza della Commissione europea a Nicosia ed entrerà in carica il 1° settembre (Link).

Il segretario generale della Commissione europea, Ilze Juhansone, e il segretario generale del Servizio d'azione esterna, Stefano Sannino, hanno convocato lunedì l'ambasciatore della Federazione russa presso l'Unione europea, Vladimir Chizhov, "per condannare la decisione delle autorità russe di venerdì scorso di vietare a otto cittadini dell'Unione europea di entrare nel territorio della Federazione russa(Link).

Pubblicata la bozza del Regolamento che "istituisce il programma di ricerca e formazione della Comunita` europea dell'energia atomica per il periodo 2021-2025 ad integrazione del programma quadro di ricerca e innovazione Orizzonte Europa” (Link).

Il Parlamento ha pubblicato il rapporto "Infrastrutture di ricarica elettrica(Link).

CEER ha pubblicato il rapporto "Segnali di investimento nella generazione a lungo termine in un mercato con alte quote di energie rinnovabili” (Link).

(Il precedente numero della Settimana europea a cura di Sergio Matalucci è stato pubblicato sulla Staffetta del 3/05).





© Tutti i diritti riservati
E' vietata la diffusione e o riproduzione anche parziale in qualsiasi mezzo e formato.