mercoledì 16 ottobre 2019   01.36
Clicca su MI PIACE sulla nostra Pagina  Seguici su Twitter 
Ricerca                          Rss Staffetta Acqua                    Abbonamenti    Chi siamo    Contatti   
userName password Non riesco ad accedere

Questo sito, per il suo funzionamento, utilizza i cookie; accedendo o cliccando su "Accetto", acconsenti all'uso dei cookie presenti in questo sito.

Management e Gestione
October - 2019
indietro
avanti

15/10/2019 | Management e Gestione |

Riforma acqua, convergenza su ruolo Arera e libera scelta della gestione

Gli orientamenti emersi nel corso del Festival dell'Acqua a Venezia, aperture da Daga (M5S), che per l'acqua vorrebbe un'Agenzia o un Dipartimento a Palazzo Chigi. Braga: stabilità per investimenti e regolazione, assetto industriale, si potrebbe pensare a strumenti per rendere cogenti obblighi d'investimento. Giancarlo Galli: azionariato degli utenti per garantire partecipazione come da art. 48 Cost.; Valotti: idro-bond per gli utenti convertibili in azioni, iniziativa pubblica per un soggetto industriale al Sud con apertura alle imprese del settore


Aperture sulla conferma legislativa del ruolo di Arera come regolatore del settore idrico e sulla libertà di scelta dei Comuni sulle forme di gestione, possibili strumenti per sancire in modo più stringente l'obbligo delle multiutility di investire nel servizio idrico gestito, ma anche l'ipotesi di ...


11/10/2019 | Management e Gestione |

Clima, governance e buone pratiche: spunti dal Festival dell'Acqua

Know-how e governance partecipata per la gestione delle risorse idriche dinanzi al cambiamento climatico, i casi di CAP e Veolia. Utilitalia lancia la campagna “La tua acqua, il nostro impegno”


Cambiamento climatico e governance partecipata sono tra le parole d'ordine di cui informare una gestione delle risorse idriche all'altezza delle sfide dei nostri tempi. È quanto sottolineato ieri nel corso della sessione plenaria di apertura del Festival dell'Acqua in corso a Venezia, organizzato da ...


09/10/2019 | Management e Gestione |

Governance e gestioni uniche, il Sud avanza lento

Laboratorio Ref Ricerche: in Italia ancora 1.780 gestori in economia, servizio idrico non integrato in 940 Comuni con 1,7 mln abitanti, solo in 39 bacini con gestore unico questo serve oltre il 95% della popolazione; commissariamenti e qualche passo avanti nei territori più in ritardo nel riassetto della governance, grossisti regionali candidati plausibili per la gestione unica nelle situazioni più frammentate


A inizio settembre 2019 si contano ancora circa 1.390 Comuni che gestiscono in economia almeno il servizio di acquedotto, altri 390 fanno lo stesso solo per i segmenti di fognatura e/o depurazione, mentre circa 255 sono i gestori specializzati; il servizio idrico è integrato verticalmente nell'88% d ...


07/10/2019 | Management e Gestione |

Ambiente e acqua, cittadini pronti a contribuire

Indagine del Laboratorio Ref Ricerche: consapevolezza e preoccupazione per il cambiamento climatico, richiesta di azione allo Stato e di coinvolgimento dei gestori; attenzione al consumo di acqua del rubinetto, scarsa informazione sulle iniziative dei gestori a tutela dell'ambiente ma disponibilità a pagare per contribuirvi


I cittadini italiani sono consapevoli e preoccupati del cambiamento climatico, nonché pronti a impegnarsi per l'implementazione di una Strategia nazionale per prevenirlo e contrastarlo, sotto una guida attenta dello Stato e al fianco di aziende che siano parte attiva del processo di attuazione. È qu ...


04/10/2019 | Management e Gestione | S.B.

Acqua: Sud, partecipazione e visione integrata per cambiare

Le priorità per una nuova regia del settore idrico sullo sfondo del cambiamento climatico discusse all'interno del Forum Acqua di Legambiente, con 10 proposte dall'associazione ambientalista. Guerrini: non dimenticare il Mezzogiorno, con problemi strutturali, di trasparenza (ci sono gestioni dirette che appaltano il servizio a privati) e tutela; strumento interessante per la partecipazione gli hydrobond per gli utenti, previsti dalla legge ma senza attuazione; efficienza e sostenibilità centrali nel Mti-3; grazie a intervento Arera su trattamento contabile distorto del FoNI 300 mln € destinati a riserve non disponibili nei bilanci 2018. Colarullo: Sud priorità n. 1, rafforzare governo dell'acqua, le aziende devono impegnarsi nell'informazione all'utente. Braga: approccio integrato e investimenti al centro di una nuova riforma, stabilità e rafforzamento sul piano della governance, attenzione particolare a depurazione e strumenti di partecipazione


Cambiare a partire dai problemi: lo suggeriscono ormai da tempo, praticamente in blocco, gli attori del settore idrico al legislatore, e con una nuova maggioranza in Parlamento sembra ora accendersi la speranza che possano essere ascoltati. I problemi in campo non sono certo pochi, il che non signif ...




Torna su...
 
La Staffetta per il sociale...
Teniamoci per mano