Reserved
domenica 24 ottobre 2021   20.03
Clicca su MI PIACE sulla nostra Pagina  Seguici su Twitter 
Ricerca                          Rss Staffetta Quotidiana Rss             Abbonamenti    Contatti   
userName password Non riesco ad accedere

Questo sito, per il suo funzionamento, utilizza i cookie; accedendo o cliccando su "Accetto", acconsenti all'uso dei cookie presenti in questo sito.

lunedì 19 luglio 2021

 |  Aumenta carattere  |  Diminuisci carattere  | 
 
 
Free

G20 Clima-Energia a Napoli

Fit for 55: domani incontro tra i ministri dell'Ambiente UE. Il 278° numero dell'agenda UE a cura di Sergio Matalucci

Politica energetica internazionale

La presidente della Commissione Ursula von der Leyen riceve oggi Bill Gates, domenica incontra a Salisburgo il cancelliere austriaco Sebastian Kurz (Link).

Gates incontrerà, sempre oggi, anche il commissario all'Economia Paolo Gentiloni e il vicepresidente Frans Timmermans (Link).

Timmermans sarà giovedì e venerdì al ministeriale del G20 Clima e ed Energia a Napoli (Link) e (Link). Questo probabilmente l'appuntamento della settimana.

In generale diversi commissari saranno in Italia.

L'alto rappresentante agli Esteri Josep Borrell presiede l'incontro per sostenere il dialogo Belgrado-Pristina. Diversi gli incontri dell'esecutivo europeo sui Balcani occidentali (Link). Ferrovie, trasporto aereo e rapporti con gli Stati Uniti altri temi della settimana.

Il Parlamento europeo sarà in vacanza fino al 22 agosto (Link). Per il momento nessun appuntamento per il presidente David Sassoli (Link).

Passando al Consiglio i ministri dell'Agricoltura e Pesca parlano oggi della strategia "farm to fork”, della presidenza slovena e delle questioni commerciali (Link).

I ministri dell'Ambiente hanno in programma un incontro informale domani e dopodomani, con uno scambio con Timmermans sul pacchetto "Fit for 55”, sulla COP26 e sulla biodiversità (Link).

In chiusura di settimana poi l'incontro dei ministri degli Affari europei sullo stato di diritto (Link).

Sempre questa settimana l'incontro informale dei ministri della Concorrenza (Link).

Il presidente del Consiglio Charles Michel conclude oggi il suo viaggio tra Armenia, Azerbaigian e Georgia (Link).

Coreper I venerdì (Link).

La settimana prossima poi i ministri dell'Economia e delle finanze procederanno a uno scambio di opinioni sull'attuazione del dispositivo per la ripresa e la resilienza e adotteranno il secondo pacchetto di decisioni di esecuzione del Consiglio sui piani degli Stati membri (Link).

La settimana passata

La Commissione ha presentato il pacchetto "Fit for 55”. Le istituzioni italiane (Link) sembrano più restie e critiche rispetto alle associazioni di categoria europee (Link).

In generale però, anche a livello europeo, la drastica riconversione della raffinazione, il divieto delle auto a combustione interna nel 2035, l'Ets esteso al trasporto marittimo, alla combustione di fossili per il riscaldamento degli edifici e per il trasporto su strada, sono sicuramente tra i punti più caldi e sensibili. Ci si aspetta un dibattito "lungo ed aspro” (Link). Timmermans ha sottolineato il ruolo chiave della Repubblica Ceca nell'implementazione del pacchetto - la presidenza ceca del Consiglio è prevista nel secondo semestre del 2022, dopo quella francese (Link).

Per quanto riguarda l'Ets, "la Commissione propone anche di rimuovere gradualmente le quote di emissioni gratuite per il settore dell'aviazione, che è già coperto dall'EU Ets, e di passare alla piena messa all'asta delle quote entro il 2027 per creare un segnale di prezzo più forte per guidare la riduzione delle emissioni” (Link).

Sulla tassazione dell'energia, la Commissione ha riportato che "l'adeguamento dei livelli minimi di tassazione al contenuto di carbonio dei vettori energetici … renderà i combustibili più puliti finanziariamente più attraenti e incentiverà ulteriormente il passaggio alle energie rinnovabili” (Link). La Commissione ha aggiunto che "alcuni settori, come l'aviazione e il trasporto marittimo, sono attualmente completamente esenti dalla tassazione energetica nell'Ue. Queste anomalie danno un incentivo sbagliato e dovrebbero essere ripensate” (Link). La Commissione propone anche di rimuovere le esenzioni concesse dai Paesi.

Parte fondamentale del pacchetto la proposta di un "Carbon border adjustment mechanism” (Cbam), il cui testo però cambierà quasi sicuramente in funzione dei rapporti diplomatici in preparazione della COP26. "La cooperazione a livello globale e l'ambizione europea possono andare e andranno di pari passo. Siamo completamente aperti alla cooperazione globale ed è per questo che abbiamo introdotto un periodo di transizione nell'introduzione del Cbam,” ha detto il commissario all'Economia Paolo Gentiloni (Link).

Presentando la Nuova strategia forestale per il 2030, la Commissione ha spiegato che proporrà "un quadro Ue vincolante per l'osservazione e la segnalazione delle foreste, possibilmente supportato da autorità nazionali o regionali che sviluppano piani strategici” (Link). La strategia prevede anche lo sviluppo di schemi di pagamento ai proprietari e ai gestori delle foreste per fornire servizi ecosistemici alternativi, ad esempio mantenendo intatte parti delle foreste (Link).

Pubblicato l'Hydrogen factsheet (Link).

Si ricordi comunque che tutti i provvedimenti e le proposte dovranno passare al vaglio del Parlamento europeo e del Consiglio (Link).

Il presidente della commissione parlamentare ITRE ha commentato il pacchetto dicendo che la sua commissione si focalizzerà sul lavoro, sulle piccole e medie imprese, sulla sicurezza energetica e sui prezzi (Link); il presidente della commissione parlamentare ENVI ha invece parlato di emissioni (Link).

Aperto intanto il periodo per l'invio di commenti post-adozione da parte della Commissione sulla revisione della direttiva sulla tassazione dell'energia (Link), sulla proposta di regolamento sull'introduzione del Meccanismo di adeguamento del carbonio alla frontiera (Link), sulla proposta di direttiva sull'efficienza energetica (Link), sulla proposta di regolamento ReFuelEU Aviation (Link), sulla proposta di regolamento che vuole ampliare la rete di stazioni di ricarica e rifornimento dell'Ue per carburanti alternativi - principalmente batterie elettriche, gas naturale (GNC/GNL) e idrogeno (Link), sulla proposta di direttiva sulle rinnovabili (Link), sulla proposta di regolamento sull'uso di carburanti a basso tenore di carbonio nel trasporto marittimo (Link), sulla proposta di direttiva sul sistema Ets (Link), sulla proposta di regolamento (revisione delle norme) sull'uso del suolo (Link), sulla proposta di regolamento sugli obiettivi nazionali di riduzione delle emissioni (Link), sulla proposta di regolamento sulle emissioni di autovetture e furgoni (Link), sulla proposta di decisione sul Market Stability Reserve (Link), sulla proposta di direttiva sul sistema di scambio di quote di emissione dell'Ue nell'aviazione (Link) e sulla proposta di regolamento sul Climate Action Social Facility (Link).

La presidenza del Consiglio e i negoziatori del Parlamento europeo hanno raggiunto un accordo politico provvisorio sulla proposta di revisione del regolamento di Aarhus sull'accesso alla giustizia in materia ambientale, che permetterà maggiore applicazione della legislazione per violazione dei diritti ambientali (Link).

Via libera dall'Ecofin ai primi esborsi dei fondi europei per la ripresa. I ministri dell'economia e delle finanze dell'Ue hanno adottato il primo pacchetto di decisioni di esecuzione del Consiglio sull'approvazione dei piani nazionali per la ripresa e la resilienza (Link).

Il programma LIFE 2021-2027 comprende un nuovo sottoprogramma per la transizione energetica pulita (LIFE-CET) nel campo dell'azione per il clima. Il primo invito a presentare proposte è stato aperto dopo l'adozione a inizio mese del programma di lavoro pluriennale 2021-2024; scadenza per le domande fissata a gennaio 2022 (Link).

Pubblicata sulla Gazzetta ufficiale la comunicazione della Commissione europea 2021/C 280/01 "Orientamenti tecnici sulla verifica della sostenibilità per il Fondo InvestEU(Link).

Pubblicata sulla Gazzetta il regolamento che istituisce il meccanismo per collegare l'Europa (Link) e la decisione del Consiglio che proroga le misure restrittive contro la Russia per la situazione in Crimea e in generale in Ucraina (Link).

Il rapporto Hydrogen Insights Updates dell'Hydrogen Council in collaborazione con McKinsey & Company riporta che, a livello globale, 131 progetti su larga scala sono stati annunciati dal febbraio 2021, portando il totale a 359 progetti (Link). Aumento significativo.

In consultazione la bozza della relazione annuale 2020 della EntsoE (Link); EntsoE ha pubblicato anche il rapporto finale sull'incidente dell'8 gennaio (Link). EntsoG ha pubblicato invece il suo TYNDP 2020 (Link).

La Commissione ha avviato procedure d'infrazione contro l'Ungheria e la Polonia relative all'uguaglianza e alla protezione dei diritti fondamentali (Link). La Commissione si dice anche preoccupata per gli sviluppi in Polonia per un secondo motivo. "La Commissione è profondamente preoccupata per la decisione del Tribunale costituzionale della Polonia, secondo cui i provvedimenti provvisori disposti dalla Corte di giustizia dell'Unione europea nel settore del funzionamento del sistema giudiziario sono incompatibili con la Costituzione polacca” (Link)

La Commissione ha deciso di deferire l'Italia alla Corte di giustizia dell'Unione Europea per il mancato rispetto di alcuni obblighi in materia di scambio di informazioni per combattere terrorismo e criminalità stabiliti dalle norme dell'Ue (Link).

L'Ue e l'Ucraina hanno lanciato un partenariato strategico sulle materie prime, con l'obiettivo di raggiungere una più stretta integrazione delle catene di valore delle materie prime e delle batterie (Link). Il commissario Sefcovic ha detto, durante il suo intervento a Kiev, che "l'Ucraina è ben posizionata per diventare un forte attore nelle materie prime critiche e nelle batterie - anche pronta a guidare in questi campi all'interno del partenariato orientale e della Comunità dell'energia(Link) i commissari più attivi.

I parlamentari europei hanno adottato un rapporto sulle posizioni da adottare nei confronti della Cina (Link).

Borrell ha incontrato il ministro degli Esteri egiziano Sameh Shoukry per parlare di Etiopia e Libia (Link).

Precedenze della presidenza slovena per quanto riguarda gli Esteri: Balcani occidentali, rapporti con Gran Bretagna (Link). In campo industriale ed energetico focus su regolamento TEN-E e pacchetto "Fit for 55” (Link).

La Germania ha perso il suo braccio di ferro per ribaltare una sentenza che limita l'accesso di Gazprom al gasdotto OPAL voluta da Polonia e Paesi Baltici (Link). Questo mentre la cancelliera Angela Merkel era a Washington, per parlare anche di Nord Stream 2.

(Il precedente numero della Settimana europea a cura di Sergio Matalucci è stato pubblicato sulla Staffetta del 12/07).

© Riproduzione riservata





75 Anni di Energia - Il libro di Staffetta Quotidiana
COMMENTI - EDITORIALI LA RASSEGNA DELLE ULTIME NOTIZIE
STAFFETTA PREZZI GARE E COMMESSE
EVENTI - CONVEGNI SEGNALAZIONI
Calendario Eventi e Manifestazioni
Gli speciali della Staffetta
75 Anni di Energia - Il libro di Staffetta Quotidiana