Reserved
domenica 25 luglio 2021   07.30
Clicca su MI PIACE sulla nostra Pagina  Seguici su Twitter 
Ricerca                          Rss Staffetta Quotidiana Rss             Abbonamenti    Contatti   
userName password Non riesco ad accedere

Questo sito, per il suo funzionamento, utilizza i cookie; accedendo o cliccando su "Accetto", acconsenti all'uso dei cookie presenti in questo sito.

lunedì 17 maggio 2021

 |  Aumenta carattere  |  Diminuisci carattere  | 
 
 
Free

UE, Vestager sente oggi Cingolani
Timmermans al G7 Clima e Ambiente

Sefcovic all'incontro Battery Alliance. Tassonomia in commissione. Parlamento vota su idrogeno e system integration. Just Transition Fund in Plenaria. La 269a agenda Ue a cura di Sergio Matalucci

Politica energetica internazionale

Programmi delle istituzioni europee ancora non chiarissimi. Di rilievo comunque la plenaria del Parlamento da oggi a giovedì e l'agenda della Commissione.

L'esecutivo europeo continua a sentire il governo italiano. Per esempio oggi la vice-presidente della Commissione Margrethe Vestager sente il ministro alla Transizione ecologica Roberto Cingolani (Link).

Il vicepresidente al Green Deal Frans Timmermans parla oggi con il ministro dell'Ambiente e dell'energia svizzero, ma l'appuntamento chiave arriverà giovedì e venerdì quando guiderà la delegazione europea al G7 Clima e Ambiente (Link).

Da segnalare anche la comunicazione della Commissione sulla tassazione (che doveva essere pubblicata lo scorso autunno e che dovrebbe includere misure per una maggiore trasparenza), come anche una comunicazione sull'approccio globale alla ricerca e all'innovazione, anche questa probabilmente domani.

Domani poi il commissario agli Affari istituzionali Maros Sefcovic partecipa all'incontro dell'European Battery Alliance a Lisbona (Link).

Giovedì e venerdì il forum sull'energia pulita per le isole dell'Ue organizzato dalla Commissione (Link).

Oggi gli europarlamentari delle commissioni ENVI e ECON hanno in programma uno scambio di opinioni con Mairead McGuinness sulla tassonomia dell'Ue. Focus sul clima (Link).

Oggi inizia anche la plenaria del Parlamento su pandemia, strategia europea per Israele-Palestina, ma anche l'adozione del Just Transition Fund (Fondo per la transizione giusta), fondo da 17,5 miliardi che non potrà essere usato per fonti fossili. Gli europarlamentari parleranno anche dei negoziati di adesione di Turchia e Montenegro (Link).

In campo strettamente energetico focus sulla strategia europea per l'integrazione dei sistemi energetici - dibattito oggi e voto domani. Sempre domani voto sulla strategia europea per l'idrogeno (Link).

Gli europarlamentari parleranno anche delle regole europee sulla responsabilità ambientale, sulla protezione delle persone che hanno sofferto per la crisi climatica e la nuova strategia industriale europea (Link).

Da segnalare poi due webinar della Florence School of Regulation (FSR): mercoledì sulla strategia europea per l'integrazione dei sistemi energetici (Link) e giovedì sulla decisione della Corte di giustizia dell'Ue sul caso Opal (Link).

Per quanto riguarda il Consiglio da segnalare l'incontro straordinario dei ministri degli Esteri europei sulla situazione in Medio Oriente annunciato dall'alto rappresentante alla Politica estera Josep Borrell domenica (Link).

Oggi e domani poi il Consiglio Istruzione, giovedì il Consiglio Affari Esteri sul commercio con focus sulle relazioni internazionali e OMC (WTO), ma anche accordo commerciale Ue-Mercosur (Link) e (Link).

Giovedì e venerdì l'incontro informale dei ministri dell'Economia e delle finanze (Link). Venerdì poi l'Eurogruppo (Link).

Rimanendo al Consiglio oggi anche il Consiglio Affari generali (informale) a Coimbra (Link), domani un tavolo di lavoro (working party) sull'energia. All'ordine del giorno: revisione della RED II, conclusioni sulla "Renovation wave" e preparazioni in vista del Consiglio di IRENA di fine mese (Link).

Questa settimana, sempre in campo energetico al Consiglio, un secondo tavolo di lavoro sull'energia, ma anche due sulla ricerca e Coreper I (Link).

Domani e dopodomani anche la conferenza di alto livello sullo stato di diritto in Europa (a Coimbra) (Link).

La settimana passata

Come ogni anno la Commissione ha pubblicato il numero totale di quote in circolazione nel sistema di scambio di emissioni dell'Ue con focus sul quadro della riserva di stabilità del mercato (MSR). "In linea con le regole dell'MSR, in un periodo di 12 mesi dal 1° settembre 2021 al 31 agosto 2022, un totale di 378 905 382 quote saranno collocate nell'MSR," si legge nelle conclusioni del rapporto annuale (Link). Continua la crescita dei prezzi delle quote di emissione di carbonio.

La Commissione europea ha adottato il piano d'azione dell'Ue "Azzerare l'inquinamento atmosferico, idrico e del suolo". Il piano definisce una visione integrata per il 2050 in cui l'inquinamento è ridotto a livelli che non siano più dannosi per la salute umana e gli ecosistemi naturali. Focus sul digitale (Link).

Come già anticipato in numeri precedenti la strategia su finanza sostenibile e green bond saranno presentante il 6 luglio, il pacchetto Fit for 55 il 14 luglio. Conferma arrivata settimana scorsa (Link).

La revisione della direttiva sulle energie rinnovabili non ha superato il test del Comitato per il controllo normativo della Commissione europea. Lo si legge in un documento della Commissione ottenuto da Euractiv. Il documento con data 19 aprile ha evidenziato "mancanze significative" specialmente per quanto riguarda le biomasse e in generale le bioenergie (Link). Niente di nuovo, ma una voce interna a confermare pareri di esperti e operatori.

Acer e il Segretariato della Comunità dell'energia hanno lanciato una consultazione pubblica congiunta su diversi punti di interconnessione (IP) per capacità gas all'interno della Comunità dell'energia (Link) e (Link).

Il Consiglio ha approvato l'applicazione della metodologia di allargamento riveduta ai negoziati di adesione con il Montenegro e la Serbia, dopo che entrambi i paesi candidati hanno espresso consenso sulla nuova metodologia (Link).

"La Macedonia del Nord ha soddisfatto le condizioni necessarie per iniziare i negoziati di adesione e, come l'Albania, merita di passare alla fase successiva del processo senza ritardi," ha detto Borrell dopo l'incontro con il primo ministro della Macedonia del Nord (Link).

Mikhail Khodorkovsky è intervenuto nella commissione per le interferenze straniere del Parlamento europeo. "La Germania è stata molto attaccata dal Cremlino e decine di rappresentanti del Bundestag hanno legami con il Cremlino. Sono amici del signor Putin. Il Cremlino ha probabilmente anche una fonte vicina ad Angela Merkel," ha detto nel suo intervento, parlando da Londra (Link).

"L'Unione europea deplora la pubblicazione di misure in "Risposta alle azioni ostili degli Stati stranieri", dopo il decreto senza precedenti firmato dal presidente Putin il 23 aprile. L'Ue considera infondate le accuse di azioni ostili," ha scritto la struttura guidata da Borrell, parlando delle misure contro la Repubblica Ceca e gli Stati Uniti d'America. "Chiediamo alla Russia di rispettare pienamente la Convenzione di Vienna" (Link).

Entrambe le comunicazioni hanno però ricevuto poca attenzione, suggerendo una possibile distensione dei rapporti.

La Commissione ha avviato una consultazione pubblica sulla definizione di una serie di principi volti a promuovere e sostenere i valori dell'Ue nello spazio digitale (Link).

Pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell'Ue la decisione 2021/764 del Consiglio che istituisce il programma di attuazione di Orizzonte Europa  (Link).

(Il precedente numero della Settimana europea a cura di Sergio Matalucci è stato pubblicato sulla Staffetta del 10/05).

© Riproduzione riservata




75 Anni di Energia - Il libro di Staffetta Quotidiana
COMMENTI - EDITORIALI LA RASSEGNA DELLE ULTIME NOTIZIE
STAFFETTA PREZZI GARE E COMMESSE
EVENTI - CONVEGNI SEGNALAZIONI
Calendario Eventi e Manifestazioni
Gli speciali della Staffetta
75 Anni di Energia - Il libro di Staffetta Quotidiana
La Staffetta per il sociale...