Reserved
domenica 27 settembre 2020   02.01
Clicca su MI PIACE sulla nostra Pagina  Seguici su Twitter 
Ricerca                          Rss Staffetta Quotidiana Rss             Abbonamenti    Contatti   
userName password Non riesco ad accedere

Questo sito, per il suo funzionamento, utilizza i cookie; accedendo o cliccando su "Accetto", acconsenti all'uso dei cookie presenti in questo sito.

Politica energetica internazionale
Aprile - 2004
indietro
avanti


Skip Navigation Links
Pagna Precedente (1)
1
2
3
Pagna Successiva (3)

20/04/2004 | Politica energetica internazionale |

GIOVEDI' VERTICE ENERGIA UE-RUSSIA

Giovedì 22 si svolgerà a Mosca un vertice Energia-Ambiente tra Unione europea e Russia, al quale parteciperanno il presidente della Commissione Ue, Romano Prodi, e i commissari all'Energia, Loyola de Palacio, all'Ambiente, Margot Walström, e alla Ricerca, Philippe Basquin. Al centro dei colloqui sar ...


16/04/2004 | Politica energetica internazionale |

ECUADOR: NUOVO MINISTRO DELL'ENERGIA

Il presidente dell'Ecuador, Gutierrez, ha destituito il ministro dell'Energia, Arboleda, rimpiazzandolo con Eduardo Lopez, fino ad oggi consigliere di amministrazione della compagnia di Stato Petroecuador. L'avvicendamento si è reso necessario per smorzare le polemiche innescate dalla realizzazione ...


14/04/2004 | Politica energetica internazionale |

ALGERIA: BOUTEFLIKA CONFERMATO PRESIDENTE

Con l'83,5% dei voti, Abdelaziz Bouteflika è stato riconfermato alla presidenza dell'Algeria nelle elezioni svoltesi lo scorso fine settimana. La percentuale bulgara di suffragi per Bouteflika e le accuse dell'opposizione gettano però un'ombra sulla consultazione, che molti hanno definito falsata da ...


14/04/2004 | Politica energetica internazionale |

FRANCIA: SINDACATI MINACCIANO BLACK-OUT

Dopo lo sciopero generale dei lavoratori elettrici francesi della scorsa settimana, che ha provocato un “taglio” di potenza di almeno 11.000 MW, i sindacati francesi minacciano ora di staccare la corrente agli uffici del primo ministro Jean-Pierre Raffarin se non ripenserà il piano di privatizzazion ...


14/04/2004 | Politica energetica internazionale |

CINA, CONSUMI ENERGETICI +16,4% NEL TRIMESTRE

I consumi energetici salgono in Cina del 16,4%, a 480 miliardi di kWh, nel primo trimestre rispetto a un anno fa. Lo rivela l'agenzia Xinhua.
Nonostante l'aumento dei consumi, secondo l'agenzia, quasi tre quarti delle 31 regioni e province cinesi sono state colpite nel primo trimestre da cadut ...


10/04/2004 | Politica energetica internazionale |

L'INTRIGO “OIL FOR FOOD”

Rivelazioni a cascata

Nel gennaio 2000, la Staffetta registrò, non senza qualche perplessità, l'ingresso nella lista delle compagnie aggiudicatarie di petrolio iracheno nell'ambito del programma “Oil for food” di una società fino ad allora sconosciuta agli operatori del settore: la Italtech, cui erano stati assegnati 1,5 ...


10/04/2004 | Politica energetica internazionale |

AIE, LA PRODUZIONE DI GREGGIO CONTINUA A CORRERE

A marzo l'offerta mondiale di greggio è ammontata a 82,32 milioni b/g, 490 mila b/g in più rispetto al dato di febbraio, dovuto soprattutto all'aumento della produzione Opec (+410 mila b/g) bilanciata da un calo di quella non-Opec (-100 mila b/g). In particolare, la produzione dei 10 paesi Op ...


10/04/2004 | Politica energetica internazionale |

PETROLIO E DEMOCRAZIA NEI PAESI ARABI

In margine a una pagella dell'Economist

Una pagella stilata dall'Economist sul livello di democrazia nei paesi arabi, fra cui alcuni dei più importanti soci dell'Opec, solleva inquietanti interrogativi ma anche stimolanti prospettive. Dipende da come si svilupperanno i processi di cambiamento e di riforma già in atto.

Arabi ...


09/04/2004 | Politica energetica internazionale |

RUSSIA RIFORMA UPSTREAM E AUMENTA TASSE

Cambia il sistema di attribuzione delle licenze nell'upstream russo. Il nuovo ministro delle Risorse Naturali, Yuri Trutnev, ha annunciato ieri nel corso della sua prima conferenza stampa che il vecchio meccanismo delle aste, che premiava promesse di investimento spesso non mantenute dalle compagnie ...


08/04/2004 | Politica energetica internazionale |

PORTOGALLO: ANTITRUST CONTRO COMPAGNIE

Agip, Cepsa, Petrogal, BP, Esso, Repsol, Shell e Total, le compagnie che costituiscono il 95% della distribuzione carburanti portoghese, “hanno messo in atto una politica di concertazione dei prezzi con il risultato che la concorrenza è praticamente inesistente”. E' quanto ha stabilito l'Auto ...


08/04/2004 | Politica energetica internazionale |

PARIGI CERCA ACCORDO SU QUOTAZIONE EDF-GDF

Mettendo al primo punto del proprio programma di governo il contenimento del deficit pubblico, il neo eletto ministro dell'Economia francese, Nicolas Sarkozy (v. Staffetta 2/4), ha detto a chiare lettere che il piano di privatizzazione di Electricité de France (Edf) e Gaz de France (Gdf) andrà avanti. “Aver aperto il mercato dell'energia e non aver dato a Edf ...


08/04/2004 | Politica energetica internazionale |

ACCORDO ENERGIA ARGENTINA-VENEZUELA

Il Venezuela di Hugo Chàvez corre in soccorso dell'Argentina, afflitta da una grave crisi energetica (v. Staffetta 2/4). In base a un accordo firmato la settimana scorsa dal presidente argentino, Néstor Kirchner, e dal numero uno della Pdvsa, Alì Rodriguez, Caracas invierà a Buenos Aires 700.000 tonnellate di combustibili e 250.000 mc di gas, in cambio di forn ...


07/04/2004 | Politica energetica internazionale |

ALGERIA, IL PIU' INDISCIPLINATO DEI PAESI OPEC

L'Algeria è da alcuni mesi a questa parte il paese Opec che “sfora” di più la sua quota ufficiale, seguito a discreta distanza da Qatar, Nigeria, Kuwait e Libia. La novità è che non ha nessuna difficoltà ad ammetterlo e che gli altri paesi non sembrano avere in linea di principio nulla da obiettare. ...


07/04/2004 | Politica energetica internazionale |

USA, SI CERCANO SOLUZIONI AL “CARO BENZINA”

Tra le soluzioni allo studio dell'amministrazione Usa per fare fronte al “caro benzina” figura anche la possibilità di introdurre delle deroghe a quelle normative, come in California e nello Stato di New York, che impongono l'impiego di ossigenati per la riformulazione delle benzine. Ad affermarlo è ...


06/04/2004 | Politica energetica internazionale |

PERCHE' L'OPEC SI RIUNISCE COSI' SPESSO?

I segnali contraddittori e fumosi lanciati dai singoli paesi Opec anche in occasione della riunione di Vienna della settimana scorsa, con alcuni ministri apparentemente favorevoli a rinviare la riduzione del tetto produttivo e altri a confermarla (v. Staffette 30 e 31/3), oltre a riprodurre il tradizionale schieramento tra fal ...



Skip Navigation Links
Pagna Precedente (1)
1
2
3
Pagna Successiva (3)

Torna su...
 
COMMENTI - EDITORIALI LA RASSEGNA DELLE ULTIME NOTIZIE
STAFFETTA PREZZI GARE E COMMESSE
EVENTI - CONVEGNI SEGNALAZIONI
Calendario Eventi e Manifestazioni
Gli speciali della Staffetta
75 Anni di Energia - Il libro di Staffetta Quotidiana
La Staffetta per il sociale...