Staffetta Quotidiana
  Non riesco ad accedere
Ricerca                                 Abbonamenti     Contatti

Petrolio



| Ricerca e Produzione Idrocarburi

NORVEGIA: PRODUZIONE -450.000 B/G

I campi Ekofisk, Snorre, Bravo e Vigdis sono praticamente inattivi a causa dello sciopero dei lavoratori del settore petrolifero norvegese iniziato venerdì scorso (v. Staffetta 22/6), con il risultato che manca or...
| Ricerca e Produzione Idrocarburi

PETROBRAS NEL CASPIO IRANIANO

Petrobras concluderà entro luglio un accordo da 250 milioni di dollari con Teheran per lo sviluppo delle risorse petrolifere offshore del Caspio iraniano. Lo rivelano fonti di stampa brasiliane, secondo cui la compagnia di Stato del Paese latino-americano è anche interessata alle recenti scoperte di...
| Ricerca e Produzione Idrocarburi

KAZAKHSTAN ENTRA IN CONSORZIO KASHAGAN

Il governo del Kazakhstan sta trattando con il consorzio Agip Kco l'acquisto della quota del 16,67% del giacimento Kashagan che BG ha intenzione di cedere.
Lo ha annunciato il ministro dell'Energia del Paese, Vladimir Shkolnik, precisando che il prezzo pattuito per la quota è vicino al miliardo di...
| Ricerca e Produzione Idrocarburi

DEUTSCHE BANK: RISERVE COMPAGNIE A RISCHIO

Le compagnie petrolifere hanno sostituito solo il 75% delle riserve estratte negli ultimi anni, cioè molto meno di quanto farebbero pensare i rendiconti preparati in base agli standard Sec.
Lo sostiene uno studio della Deutsche Bank, secondo cui le major hanno aumentato le loro riserve nell'ultimo...
| Approvvigionamenti e Raffinazione

IRAQ, BLOCCATO L'EXPORT DI GREGGIO

Ci vorranno non meno di una decina di giorni per ripristinare i due oleodotti che portano il greggio ai depositi del porto di Basrah, oggetto lunedì di un nuovo attentato vicino al villaggio di Hamdan, 25 km a nord dal terminale. E' quanto ha detto il nuovo ministro del Petrolio iracheno, Thamir Gha...
| Approvvigionamenti e Raffinazione

ISOLE “ESPORTANO” SEMPRE MENO PRODOTTI

Gli ultimi dati diffusi dall'Istat sull'andamento delle esportazioni delle regioni italiane nel primo trimestre dell'anno, contengono alcune indicazioni relative ai prodotti petroliferi. In particolare, secondo l'Istat, per quel che riguarda l'Italia insulare “la flessione delle vendite all'estero (...
| Approvvigionamenti e Raffinazione

NIGERIA: SCIOPERO MINACCIA EXPORT

I 14 milioni di abitanti di Lagos sono da mercoledì senza benzina, a causa di uno sciopero proclamato dai sindacati del settore petrolifero Pengassan e Nupeng per protestare contro il quinto rialzo dei prezzi dei carburanti introdotto quest'anno dal presidente Olusegun Obasanjo...
| Ricerca e Produzione Idrocarburi

ENI AVVIA KARACHAGANAK

Eni, co-operatore del giacimento di Karachaganak assieme a BG Group, ha annunciato venerdì l'avvio del nuovo Centro di Trattamento olio e iniezione gas del campo “gigante” di Karachaganak, nel Nord Ovest del Kazakhstan...
| Approvvigionamenti e Raffinazione

GIAPPONE RAFFINA GREGGIO CINESE

Interrotte dopo 30 anni nel marzo scorso (v. Staffetta 9/3), le esportazioni di greggio cinese in Giappone sono destinate ad essere riattivate entro breve, anche se questa volta nell'ambito di un accordo tra Petro...
| Ricerca e Produzione Idrocarburi

ALL'ENI QUATTRO CONCESSIONI IN NORVEGIA

L'Eni si è aggiudicata 4 concessioni nell'offshore della Norvegia. Lo ha annunciato martedì il ministro del Petrolio di Oslo, Einar Steensnaes, secondo cui le aree concesse vantano “un alto potenziale”. La tornata di licenze, definita da Steensnaes “la più importante dal 1965”, ha visto Statoil nell...
| Approvvigionamenti e Raffinazione

ABRAHAM (USA) “VIGILA” SUI RAFFINATORI

Il segretario per l'energia Usa, Spencer Abraham, ha detto che l'amministrazione non tollererà “corti” artificiali di prodotti o manipolazioni di vario genere sul mercato dei prodotti. A questo scopo è pronto ad avviare un sistema di monitoraggio che individui e punisca eventuali comportamenti scorr...
| Approvvigionamenti e Raffinazione

MARGINI DI RAFFINAZIONE A LIVELLI RECORD

Al crescere dei prezzi dei carburanti aumentano anche le possibilità per i raffinatori i cui margini hanno ormai toccato livelli che non si vedevano da almeno vent'anni. Stando a quanto riporta il Financial Times, dai 7 dollari al barile di un anno fa oggi si sarebbe intorno ai 15 dollari al barile....
75 Anni di Energia - Il libro di Staffetta Quotidiana
Saras