Staffetta Quotidiana
  Non riesco ad accedere
Ricerca                                 Abbonamenti     Contatti

Politiche dell'energia



| Politica energetica nazionale

Terzo pacchetto Ue, via libera Cdm a decreto legislativo

Il Consiglio dei ministri ha approvato, su proposta del presidente del Consiglio, Berlusconi, e del ministro dello Sviluppo economico, Romani, due decreti legislativi: il primo recepisce le direttive 2009/72, 2009/73 e 2008/92, in materia di mercato interno e trasparenza dei prezzi al consumatore fi...
  •  Art 36
| Politica energetica internazionale

Giappone, raddoppio rinnovabili al 2020
Anche la Svizzera abbandona l'atomo

Due mesi e mezzo dopo Fukushima, anche il Giappone e la Svizzera, come la Germania, annunciano radicali cambiamenti nella loro politica energetica, in particolare su nucleare e rinnovabili. Il Paese nipponico ha annunciato di essere intenzionato a raggiungere al 2020 il 20% di elettricità da rinnova...
| Politica energetica nazionale

Tornare alla crescita, l'esortazione di Draghi

Mario Draghi
Mario Draghi
“Tornare alla crescita”. Con questa esortazione il governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, conclude le sue ultime Considerazioni finali, prima di trasferirsi dal primo novembre a Francoforte come presidente della Banca centrale europea...
  •  Draghi Considerazioni finali
| Politica energetica nazionale

Svimez, il Sud opportunità strategica del Sistema Italia

Nel settore energetico “misterioso ed assordante il silenzio e l'inazione dei nostri campioni, Enel ed Eni”

Non è vero che "c'è un problema di crescita che riguarda soprattutto il Sud", mentre da solo il Nord "sarebbe una molla pronta a scattare al primo segno di ripresa". Anzi: oggi il Mezzogiorno si propone come "opportunità strategica del Sistema Italia". A sostenerlo il presidente dello Svimez, Adrian...
| Politica energetica nazionale

Romani: abbiamo una grande sfida, definire una nuova strategia energetica

Dall'intervento all'Assemblea di Confindustria

Paolo Romani
Paolo Romani
Dopo il varo del quarto conto energia per il fotovoltaico e la rinuncia al nucleare - in attesa che siano definiti nuovi standard di sicurezza, perché un paese industriale come l'Italia che fa parte del G8 non può fare a meno dell'atomo - il ministro dello Sviluppo economico indica quali sono i pros...
| Politica energetica internazionale

Kazakhstan, Saglia: in 5 anni interscambio a 7 mld

Stefano Saglia
Stefano Saglia
“Il Governo italiano intende promuovere ulteriori sinergie tra le nostre imprese e quelle kazake per raggiungere altri settori oltre quello energetico. Nei prossimi 5 anni l'obiettivo è portare il nostro interscambio a dagli attuali 3,5 a 7 miliardi di euro”. È quanto ha dichiarato Stefano Saglia, s...
| Politica energetica internazionale

Dopo la “rivolta”, le domande a cui l'industria deve dare risposta

L'opinione di Marcello Colitti

La rivolta contro i regimi consolidatisi da anni nel Medio Oriente e nel Nord Africa rappresenta un problema per l'industria petrolifera? Finora, l'effetto sembra essersi limitato ad un aumento del prezzo, che sarebbe cancellato se la produzione libica tornasse sul mercato. O c'è qualcosa di più? La...
| Politica energetica nazionale

Porto Torres, il petrolchimico si trasforma in polo verde

Il polo chimico più grande del mondo sta per nascere in Sardegna. E' stato siglato oggi alla presidenza del Consiglio il protocollo d'intesa per il rilancio del polo industriale di Porto Torres, a Sassari. L'accordo è stato firmato da Governo, enti locali della Sardegna, Eni e sindacati della chimic...
  •  PROTOCOLLO INTESA CHIMICA VERDE
| Politica energetica nazionale

Porto Tolle, Ambientalisti: si valutino alternative al carbone

Soddisfatte per le motivazioni WWF, Greenpeace e Italia Nostra: "Il progetto peggiore sotto il profilo ambientale che potesse essere proposto".

Porto Tolle
Porto Tolle
Ampia soddisfazione per la sentenza del Consiglio di Stato di Italia Nostra, Greenpeace, Legambiente, WWF Italia, nonché di comitati che si sono opposti alla riconversione a carbone della centrale di Porto Tolle (v. Staffetta 23/05).
Circa l...
| Politica energetica nazionale

Romani: il Paese ha retto, ora agganciare la ripresa

“La scelta nucleare è quella più corretta per un Paese come il nostro. Rimaniamo un'anomalia all'interno del G8”

L'Italia è un Paese “sano e forte, consapevole delle proprie capacità”, anche se presenta “tanti punti critici, molte difficoltà e infinite necessità. l dovere della politica è ascoltare, capire e decidere. La nostra economia reale ha retto, i nostri passi sembrano lenti, ma poggiano su basi concret...
| Politica energetica nazionale

Marcegaglia: dieci anni perduti. Subito privatizzazioni e liberalizzazioni

Del nucleare in tutta la relazione non se ne parla mai

Mentre la Confindustria ha incessantemente incalzato la politica sulla priorità della crescita, “le priorità della politica erano altre e diverse”. Ebbene “sono i numeri, non le lamentele degli industriali, a testimoniare che quelli alle nostre spalle sono anni perduti”. Non fa sconti alla politica ...
  •  Relazione Presidenza 202011
| Politica energetica internazionale

La Cina rischia il blackout

La Cina è a rischio blackout per alti costi del carbone e produzione idroelettrica crollata per la siccità dell'ultimo inverno. Le interruzioni estive programmate sono la norma, ma numerose province - Hunan, Zhejiang, Jangsu e Anhui - le hanno anticipate rispetto agli anni scorsi. Le autorità cinesi...
| Politica energetica nazionale

Emma Marcegaglia presenta il conto

Emma Marcegaglia
Emma Marcegaglia
Attuazione del programma nucleare, con l'immediato insediamento dell'Agenzia; modifica del titolo V della Costituzione trasferendo allo Stato la competenza esclusiva sull'energia; un quadro di procedure stabili ed efficaci; un forte impulso alle infrastrutture, in particolare ai rigassificatori e ai...
| Politica energetica internazionale

Opec, ipotesi Elghaber per la Libia

Indiscrezioni dai lavori preparatori del meeting già avviati a Vienna

Secondo indiscrezioni, alla riunione Opec dell'8 giugno il governo Gheddafi potrebbe inviare Ahmed Mohamed Elghaber al posto di Shokri Ghanem. Elghaber è già un governor Opec per la Libia e ricopre il ruolo di direttore generale del dipartimento marketing della Noc.
L'indiscezione nasce dal fatto ...
| Politica energetica internazionale

Ucraina, ex premier accusato di abuso di potere

Oggetto del reato gli accordi con la Russia per la fornitura di gas nel 2009

Yulia Tymoshenko
Yulia Tymoshenko
Un tribunale ucraino ha ordinato l'arresto dell'ex primo ministro Yulia Tymoshenko, una figura chiave dell'opposizione, accusata di abuso d'ufficio e altri reati. E' quanto ha riferito il suo stesso partito politico.
"Yulia Tymoshenko è stata arrestata in seguito ad una decisione del tribunale di P...
75 Anni di Energia - Il libro di Staffetta Quotidiana
Saras